Translate

sabato 27 dicembre 2014

Finalmente sei qui



Era te che aspettavo...
Una luce brilla sulle tenebre che,
fino a poco tempo fa,
mi circondavano.
Era te che attendevo con ansia,
quel profumo di vita incolore
dal dolce sapore.
Era per te che il mio cuore bramava verità,
una realtà assaporata per la prima volta.
E quando sei calata su di me, allora ho compreso.
Ho capito ciò che è per me bianco oppure nero.
Se prediligo il canto alla musica.
Il non sopportare le ingiustizie sugli altri
ma chiudere un occhio per quelle che vengono fatte a me,
solo per amore.
Sentire il cuore
come il dente di leone trascinato dal vento
quando esso è in tempesta,
con l'animo che freme per raggiungere un porto sicuro.
Ed i raggi del sole
riscaldano la mia pelle ormai fredda,
ghiacciata dall'impervio cammino che ho percorso
fatto di buche profonde
e strane figure con gli occhi del male
che mi attraggono e mi hanno attratto a loro,
cercando di farmi perdere il mio essere.
E dopo una lunga passeggiata
nel buio più profondo
comprendo l'errore
e rinasco dalle tenebre
proprio come nuotare nella pece nera
cercando di arrivare all'arcobaleno.
La consapevolezza di me stessa è la mia luce,
il faro che mi ha fatto comprendere
che non ho bisogno di nulla
più di ciò che già ho,
dopo aver ripulito per bene il cammino
dai rami secchi, ormai morti
e dal doppio fondo tagliente
che tante volte hanno squarciato la mia pelle
procurando dolore e sofferenza.
Mi siedo e respiro,
e sento la vita entrare nelle vene,
entrare in circolo nel sangue
e darmi nuova forza.
Quella consapevolezza che mi fa dire
《Bene, è finita. Finalmente inizia la mia vita》.

Dedico questa riflessione a chi ogni giorno si trova ad affrontare troppi rami taglienti sul proprio cammino.
A chi ha perso se stesso,
nella speranza di trovare al più presto la via di uscita.
La dedico alla vita,
motivazione stessa per continuare a vivere con tutta la forza che abbiamo in noi.

Buona giornata a tutti,
Jennifer

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

4 commenti:

  1. Davvero intensa e bella Jennifer, hai un dono straordinario nel descrivere oltre le parole... per me che sto camminando a piedi nudi tra vetri rotti e ombre e' un incoraggiamento significativo, come guardare la luce in fondo al tunnel...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno amica mia:)
      Che grande complimento che mi hai fatto!!! Ne sono molto felice!!! La scrittura è l'unico modo che ho di essere me stessa ed esprimermi quindi, essere apprezzata, è per me un grande onore!!:)
      E sono molto contenta che il mio scritto possa averti dato un incoraggiamento... purtroppo la vita può riservarci questi momenti di tenebra che fanno soffrire, tanto... Posso capire bene ciò che provi poiché ne sono anche io ancora dentro e quindi comprendo il dolore che ne deriva...quel che mai dobbiamo fare è abbandonarci a noi stessi, perdere la nostra essenza... in quanto guerriere siamo nate per combattere... e forse è questo il nostro cammino per raggiungere proprio la luce, che mai dobbiamo perdere, all'interno del nostro cuore...per me è davvero bello il poterti aver regalata un piccolo frammento di me:)
      Grazie ancora per le tue parole e, mi raccomando, dobbiamo essere più forti che mai!!
      Buona domenica dal cuore:)♥

      Elimina

Grazie mille per il tuo commento:)
Jennifer