Comunicato stampa editoriale: perché serve e come scriverlo


Ciao visitatore,
oggi voglio ricollegarmi al mio post sulla gestione e organizzazione dei contatti importanti fornendoti una spiegazione del concetto di comunicato stampa editoriale e aiutarti a comprenderne la sua grande utilità nel tuo lavoro di autore self. Partiamo da una definizione basilare: cos'è un comunicato stampa? E' un testo redatto al fine di diffondere una notizia in maniera ufficiale. Ti starai domandando come, per noi autori self, quest'informazione possa essere elemento essenziale. Per uno scrittore che sceglie la strada del self publishing, avere dei contatti con gli organi di stampa e specialisti del settore risulta essere fondamentale. E' qui che entra in gioco il concetto di comunicato stampa editoriale, scritto per informare sull'uscita del proprio libro fornendo al pubblico e a giornalisti, blogger ed esperti, una spiegazione dettagliata ma chiara e concisa del tuo libro. Questo è un passaggio necessario nel processo di promozione della propria opera e costruzione della carriera. Chiarito questo bisogno di diffondere ai più svariati organi (quotidiani locali e nazionali, blog e riviste, ecc..) - e qui ti riporto nuovamente al mio post - la notizia dell'uscita del tuo testo, andiamo a vedere di cosa si compone un comunicato stampa editoriale e come utilizzare questo strumento in maniera efficiente. Analizziamo nel dettaglio i vari punti:

  1. TITOLO: deve essere di facile e veloce comprensione e, soprattutto, deve invitare alla lettura attivando il processo di attenzione. Consiglio: se sei uno scrittore alle prime armi, e non sei ancora molto conosciuto, evita di utilizzare il tuo nome o quello del tuo libro come titolo del comunicato poiché, non avendo il lettore (specializzato o generico) una conoscenza pregressa di te, questo potrebbe non comunicare nulla a chi legge e quindi non destare l'interesse necessario;
  2. SOMMARIO: Corrisponde alle prime 3/4 righe del tuo testo breve. Esso deve rispondere alle 5 famose domande essenziali: WHO (chi), WHAT (cosa), WHEN (quando), WHERE (dove) e WHY (perché) in modo da poter risultare esaustivo. In pratica le prime righe saranno dedicate al riassunto filtrato del tuo testo;
  3. DETTAGLI: Da inserire nel secondo e terzo paragrafo. Cosa scrivere? Del tuo libro, di cosa parla e perché dovrebbe essere letto (in relazione a ciò che esso potrebbe offrire al lettore);
  4. QUARTO PARAGRAFO: Inserisci un breve testo similare alla quarta di copertina al fine di arricchire il tuo comunicato con informazioni ad effetto (senza eccedere e mantenendo sempre un linguaggio comprensibile a tutti);
  5. BIOGRAFIA: Inserisci, al massimo in un paio di paragrafi, i dettagli sulla tua vita e ciò che vuoi che il lettore sappia di te;
  6. CONTATTI: Chiudi il tuo comunicato specificando i tuoi contatti quali blog/sito web, e-mail e social network

Stabilita la struttura del comunicato stampa editoriale voglio affrontare con te un ultimo punto sul quale anch'io ho passato del tempo sommersa di ansia e timori: ma come si inizia una mail per inviare il comunicato stampa?

Consigli:

  • Non iniziare con "Mi chiamo Tizio di cognome Caio": se non sei ancora conosciuto a livello mediatico è un attacco che non attirerebbe l'attenzione di chi riceve il tuo comunicato;
  • Parti con una frase ad effetto per spingere a continuare nella lettura senza dimenticare che devi comunque mantenere un linguaggio informativo;
  • L'oggetto della tua mail è la prima cosa che viene letta. Sii breve e chiaro in modo da non farti cestinare come spam;
  • Sii estremamente cordiale;
  • Non dare per scontato che verrai letto e pubblicato facendolo trasparire da ciò che scrivi;
  • Chiudi con una formula efficiente, specificando il tuo nome in chiusura quale saluto;
  • Non allegare il testo del comunicato né in PDF né in Word o altri formati. Il destinatario della tua e-mail, soprattutto se lavora con i mezzi di comunicazione, non può e non ha tempo da perdere con gli allegati;
  • Allega, invece, le immagini che serviranno per un'eventuale pubblicazione per lo stesso motivo spiegato nel punto precedente. Non puoi pensare che la persona alla quale stai sottraendo del tempo si debba mettere a cercare sul web le immagini del tuo libro (anche perché è bene che tu abbia sotto controllo ogni aspetto di ciò che viene pubblicato su di te);
  • Utilizza il MAIUSCOLO per il titolo del tuo comunicato e per la voce "CONTATTI"

Nei prossimi post affronteremo nuovamente l'argomento dell'autopubblicazione; se ti va ti aspetto qui, nel mio angolo virtuale, per novità, aggiornamenti e consigli per aiutare chi, come me, si avvicina al mondo del self publishing fornendo una serie di indicazioni utilissime. Se non vuoi perdere nessun post del mio blog e vuoi ricevere le notizie con velocità e semplicità, troverai, in fondo ad ogni post e in alto a destra del mio blog, il tasto "Iscriviti". Ti aspetto!
Jennifer
Copyright 2017 ©
Les Petites Folies by
Di Giovine Jennifer.
All rights reserved.

Commenti

Iscriviti

Iscriviti per essere aggiornato sulle ultime novità, nuove pubblicazioni, eventi, iniziative e molto altro.

Post più popolari