La leggenda di Sleepy Hollow, Irving - recensione libro


"Una terra amena e sonnolenta essa era,
di sogni che fluttuavano davanti agli occhi semichiusi;
e di gioiosi castelli nelle nuvole di passaggio,
sempre illuminando il cielo d'estate"
Diedrich Knickerbocker
.
🎃La leggenda di Sleepy Hollow, Irving🎃 - Le vicende, ambientate nel 1787, si muovono sonnacchiose e tetre lungo la valle addormentata di Sleepy Hollow conosciuta per la pigra quiete del posto e famosa per l'aura oscura e incantatrice che con la sua suadente magia si dice essere in grado di giocare brutti inganni anche alle menti più solide e razionali. Vari sono i racconti che gli abitanti sussurrano durante l'ora delle streghe con timore e quasi sottovoce forse per spezzare l'apatia, forse a ragion veduta ma la storia che si va a narrare in queste pagine riguarda la terribile leggenda del cavaliere senza testa. L'uomo, rimasto gravemente ferito a seguito di una battaglia durante la Guerra di Indipendenza, sembra errare senza sosta o pace negli angoli più bui della valle addormentata in cerca della sua testa. Il protagonista della storia è Ichabod Crane, un timoroso maestro, ambivalente e dallo scaltro e bonario atteggiamento che, nonostante il suo aspetto mellifluo e allampanato, è ambito dalle giovani fanciulle del paese. Ichabod, così immerso nella quiete abulica di quella terra, si trova a fare i conti con le più terrificanti macchinazioni del diavolo: da un lato incontra "la creatura che causa maggior sgomento ai mortali, più di uno spettro, fantasma e dell'intera razza delle streghe messe insieme: una donna" e, dall'altro, qualcosa di forse ben più terribile. O forse no.
.
Avete mai visto il film ispirato a questo libro e diretto dal mio amato Tim Burton, "Il mistero di Sleepy Hollow?" Vi segnalo anche il cartone Disney "Le avventure di Ichabod e Mr. Toad" che è un piccolo gioiello poco conosciuto.😊

Commenti

Post più popolari