Translate

mercoledì 30 luglio 2014

domenica 27 luglio 2014

#EcoSosteniamoci - Foto n 6



Titolo: "Un piccolo orto; un grande Ossigeno di Vita"

Autore: Viviana Re Fraschini

Foto n 6

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

#EcoSosteniamoci - Foto 5


Titolo: "I mezzi amici della natura"

Autore: Tiziana m.

Foto n 5

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

sabato 26 luglio 2014

#EcoSosteniamoci - Foto 4


Titolo "L'angolo dei LUPI"

Autore  Annalisa

Larino

Foto n 4


Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 


venerdì 25 luglio 2014

Foto 3 - #EcoSosteniamoci

Titolo: "La scatola Magica"

Descrizione:
Mi ricordo che andando a trovare un caro amico..il signor Mario, aveva in giardino questa scatola "magica"..che è una compostiera    ..lui ci mette dentro un po' di tutto sostanze umide e non...è un contenitore atto ad accogliere la frazione organica dei rifiuti.
Ricordo che quella domenica tirava via l erba dal suo giardino, delle vecchie coltivazioni e che una volta tagliate a dovere e messe dentro  alla compostiera si sarebbero trasformate in terra per il suo orto.

Autore: Luca Morabito


Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

giovedì 24 luglio 2014

New logo animate of Les Petites Folies -'60


Leggete le vignette...troverete il mio intervento;)
Bye bye,
Jennifer.

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

mercoledì 23 luglio 2014

"Manuale delle buone maniere"



Salve a tutti!
Presa dalla voce interiore lascio correre il flusso dei miei pensieri e li riporto, cercando di materializzare le mie domande.
Il periodo che sto vivendo mi ha portato a mettermi in discussione.
Col tempo sono riuscita a darmi delle piccole risposte, ovviamente soggettive in quanto pura espressione personale.
Vi accenno brevemente il punto di partenza dal quale si è avviato questo processo che ha portato ad un cambiamento al modo di guardare me stessa e ciò che mi circonda: seduta in un luogo pubblico, sorseggiando un caffè, con le cuffie nelle orecchie ed immobile ad osservare gli altri. Analizzavo queste figure evanescenti chiacchierare fra loro e percepivo i loro ruoli/giochi "di potere" (usando un eufemismo). Mi rendo conto, cosa ormai risaputa, che il rispetto fra gli uomini sia diventato una risorsa (termine non utilizzato casualmente) a rischio d'estinzione.
Eppure, da tempo immemore, non è stato forse essenziale per qualsiasi accordo umano?
La storia ci insegna molte cose; il problema è che noi l'interpretiamo in modo molto (per non dire troppo) personalizzato.
L'altro giorno guardavo un profilo, capitatomi sotto mano per caso, di una ragazzina di poco più di 10 anni e devo dire che sono rimasta sconvolta da ciò che le persone le scrivevano nei commenti. Premetto, in modo che non sembri che l'ago della bilancia penda da qualche parte, che lei, dal canto suo, era maleducata nelle risposte e soprattutto (cosa non poco trascurabile) postava cose inappropriate. Il dubbio maggiore che mi attanaglia é il come i genitori di questa bambina - perché a 10 anni si è bambini - non si rendessero conto dei video ed immagini (dove appariva lei stessa) che condivideva...sempre non considerando il fatto che il minimo d'età richiesto per accedere ad un social network è 14 anni (ma questa è un'altra - triste - storia).
Ho letto tutto, per ore e la prima cosa che ho pensato è stata "questa bambina non solo si pentirà di ciò che ha fatto ma crescerà con poca stima in se stessa, se questo è l'andazzo".
Ma dove siamo arrivati? Ma dov'è il rispetto , parola che ormai suona come un reperto storico da lasciare in archivio.
Mi sono domandata che fine avesse tutto ciò...la nostra vita intendo...
La felicità è solo utopia?
Guardandomi intorno verrebbe da rispondermi "Si, cosa ci pensi a fare? Non lo vedi?". Poi, dopo un bel respiro ed un minuto abbondante per farmi passare il mal di testa, mi dico "no!": la felicità si può toccare, basta viverla ed essere grati e felici di ciò che c'è intorno".
La fede, per chi ce l'ha e crede, è un elemento essenziale per andare avanti. Non mi sto impelagando nei meandri della religione. Per fede intendo un qualcosa di generale, come anche il credere in noi stessi o l'avere un sogno.
Poi, dopo varie analisi, mi sono resa conto che è proprio la MANCANZA DI RISPETTO a generare infelicità. Quindi ho pensato "perché non fare un piccolo manuale delle buone maniere?". Niente galateo, parlo di buone e civili maniere fra gli individui, utili a vivere in pace con se stessi e con gli altri, obbiettivo principale. Una volta raggiunto questo, si aprirà un mare di opportunità davanti a voi. Sapete il perché?
Perché sarete felici.
Prendeteli come consigli; tali sono in quanto conosco bene la teoria ma sono cosciente che la pratica è molto difficile da applicare oltre che, come ho detto poc'anzi, è sempre e solo la visione soggettiva che Jennifer si sentiva di condividere alle 20:15 del 23 luglio 2014.


  • Rispetto prima di tutto: i saggi dicono "non fare agli altri ciò che non vuoi che venga fatto a te"
  • Tolleranza: cerca di comprendere l'altro, anche se compie azioni spropositate e non giustificabili (ma ricorda, mai discutibili in quanto ognuno ha una visione soggettiva del mondo)
  • Non essere egocentrico e non pensare che il mondo giri intorno a te: se una persona compie un'azione, ci sono sempre dei motivi (buoni per lui/lei) che non necessariamente sono mirate a te [escluse quelle situazioni nelle quali le persone fingono di palare cordialmente quando in realtà, detto più semplice che posso, "si prenderebbero a capelli"]
  • Cerca di leggere fra le parentesi: Se mi chiedi come sto (ed è una fortuna, al giorno d'oggi, che accada) e rispondo "ok" e dal mio tono trapela un panno di tristezza, allora non intenderla come ok, laviamocene le mani ma come "ti dico ok ma ho bisogno che tu mi chieda meglio, con più insistenza e donandomi un senso di fiducia" (salvo che la persona non chieda che non si ritorni sull'argomento)
  • Aiuta e sarai ripagato: non sono parole prese dalle frasi che escono dai "Baci", è così: se aiuti qualcuno sappi che, in qualsiasi modo, ti tornerà indietro tanto di quanto hai dato, se non il doppio
  • Metti in pratica la teoria: non mi sto riferendo alle massime o ai buoni consigli ma ai pregiudizi. Avvicinati con il cuore puro alle situazioni; se poi ti rendi conto che quella cosa/persona non fa per te, prendi i dovuti provvedimenti
  • Ama: te stesso, solo così imparerai ad amare gli altri
  • Conosciti: l'autoanalisi non è poi così male, anzi, potrebbe essere un'ottima soluzione ai molti problemi
  • Non giudicare: le opinioni personali vanno bene, siamo dotati di pensiero e parola allora usiamoli ma non giudichiamo. Come dissi tempo fa "non sai quanto le mie scarpe sono strette, quindi, non invidiarle"
  • Non peccare di superbia: siamo tutti uguali, fatti di carne ed ossa; sono poi le esperienze e le capacità personali ma, soprattutto le azioni, ad innalzare una persona
  • Mostrati al meglio ma sempre nella sincerità: avete mai sentito la frase "tutti i nodi vengono al pettine?" Sappiate che non è solo un modo di dire
  • Non filosofeggiare: sii te stesso, non fare il saccente, se non richiesto; non sai l'altro come può stare dentro. Quindi evita il "ti comprendo, passerà" con toni ironici o mirati. Perché sono così rude? Perché ognuno di noi ha un vissuto, a modo suo, un  proprio piccolo inferno. Non è divertente girare la lama nella ferita
  • Sogna: non è un inno all'illusione ma ai sogni. Siediti, focalizza un obiettivo, magari scrivilo su carta e leggilo ogni giorno; se ci credi davvero e non ti arrendi, si realizzerà. Testato, parola delle leggi dell'universo
  • Prenditi cura di chi sta male e ha bisogno di un aiuto, anche se non viene richiesto: se ricevi un no come risposta, magari è perché si è troppo orgogliosi...oppure perché non si vuole semplicemente, quindi accettalo
  • Evita frecciatine, battutine e correlati: d'altronde a cosa servono? A farti stare meglio? E, se così fosse, dimmi ti senti bene ad essere felice delle pene altrui? Non strumentalizzare valori, credenze, parole e religioni
Non voglio dilungarmi troppo per evitare di annoiarvi, magari (se vi va e se l'articolo sarà d'aiuto per qualcuno), possiamo "rimandare al prossimo episodio".
Solo un ultimo consiglio: 
  • SII CORAGGIOSO: ognuno di noi, dal momento che cerca di venire al mondo deve affrontare vere e proprie sfide di sopravvivenza, quindi NON ABBATTERTI MAI E DIMOSTRA CIO' CHE VALI, TROVA IL TUO POSTO NEL MONDO E TIENILO STRETTO!

A presto!
Jennifer

(Foto del web)

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

In honour of Breaking Bad- special logo of Les Petites Folies


Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

lunedì 21 luglio 2014

#EcoSosteniamoci - Foto 2


"Raccolta in...differenziata"
Autore: Katy
Molise

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

domenica 20 luglio 2014

#EcoSosteniamoci - Foto 1


Titolo "Perfezione tra uomo e natura"
Autore: C. Morris (Molise)
by mobile

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

venerdì 18 luglio 2014

#EcoSosteniamoci!



Salve a tutti!
Oggi parliamo di una news tutta interattiva: il primo concorso fotografico a tema sociale di "Les Petites Folies", dal titolo #EcoSosteniamoci !
Ci sono novità nell'aria: sono alla ricerca di un aspirante fotografo. Per cosa?
A proposito di aria, introduco il tema del concorso: tutela dell'ambiente e salvaguardia dell'ecosistema!
La fotografia sta diventando un'arte molto reclamata e la tutela dell'ambiente, dal canto suo, un problema urgente. Ho unito questi due aspetti per creare un'iniziativa a carattere sociale!

L'umanità, di fronte al problema ecologico, deve ormai operare scelte non più rinviabili perché coinvolgono la sopravvivenza del pianeta o, per lo meno, le condizioni dell'ecosistema che ne rende vivibile l'ambiente.
L'inquinamento è sicuramente uno dei mali più grandi della Terra che, ahimé, ci trasciniamo avanti dal secolo delle guerre. In un mondo dove le auto sono diventate quasi più numerose delle persone è normale - pur se dispiace dirlo - che lo smog stia diventando un killer. Per non parlare dei pesticidi e diserbanti che, penetrando nella falda acquifera, arrivano a fiumi e mari, minando la fauna ittica.
Un altro fattore di rischio per il pianeta è il turbamento del suo equilibrio climatico, dovuto all'allarmante aumento di anidride carbonica nell'atmosfera; tale fatto ha "chiamato in causa" il cosiddetto buco dell'ozono.
E che ne dite dell'emergenza rifiuti? Sapevate che una bottiglia di plastica impiega dai 100 ai 1000 anni a degradarsi? E questo è solo l'inizio. Ecco un preoccupante elenco di rifiuti che possiamo trovare "normalmente" nelle nostra strade:

  • gomma da masticare: 5 anni
  • lattina d'alluminio: 10-100 anni
  • contenitore in polistirolo: oltre 1000 anni
  • schede telefoniche, ricariche e simili: oltre 100 anni
  • mozzicone di sigaretta: 1-2 anni
  • fazzoletti e tovaglioli di carta: 3 mesi
Questi sono solo alcuni esempi; sorvoliamo sul tempo necessario per gli stessi per degradarsi in acqua.
E smog e polveri sottili dove le mettiamo?
Per non parlare delle specie a rischio di estinzione.
Dio disse a Noè "Di quanto vive, di ogni carne, introdurrai nell'arca due di ogni specie, per conservarli in vita con te: siano maschio e femmina. Degli uccelli, secondo la loro specie, del bestiame, secondo la propria specie e di tutti i rettili della Terra, secondo le loro specie: due d'ognuna verranno con te, per essere conservati in vita". Questo passo della genesi dovrebbe farci riflettere sugli eterni compagni di viaggio dell'umanità, gli animali, e farceli considerare e rispettare specialmente nel nostro tempo, in quanto ci ci definiamo "società civile". Da sempre, invece, l'uomo ha compiuto stragi di animali, senza preoccuparsi di evitare inutili crudeltà o il pericolo di estinzione per varie specie o squilibri ambientali.

Sono argomenti che mi stanno particolarmente a cuore. Ritengo che urgano cambiamenti ora ed il prima possibile. Chiedere una trasformazione mondiale, lo sappiamo tutti, è impossibile. Quello che possiamo fare è iniziare a fare piccoli gesti d'amore nella nostra quotidianità, un piccolo dono alla natura. Senza di essa noi nemmeno esisteremmo. Almeno, in cambio, potremmo (anzi, dovremmo) darle indietro almeno il rispetto che merita.

Con questa iniziativa spero di avvicinare tutti alla problematica, in modo giovane, simpatico e interattivo.
In cosa consiste il concorso? 
Potrete inviare UNA fotografia, scattata da voi, che rappresenti il vostro concetto di tutela dell'ambiente, di natura in tutta la sua perfezione e il vostro rapporto con essa. Mi raccomando a non utilizzare foto di altri in quanto verificherò, per rispettare i diritti d'autore, la presenza della stessa tramite la ricerca ad immagini di Google. Inoltre, vi chiedo di fare attenzione ad eventuali contenuti inappropriati, in quanto una volta mandata l'email non è recuperabile. 
Ora vi spiego le modalità di partecipazione:
  1. iscriversi al mio blog, all'opzione "Unisciti a questo sito"
  2. inviare all'email hashtagecososteniamoci@gmail.com la vostra foto (solo una). Dovrete inserire come oggetto la dicitura "Concorso"
  3. pubblicherò le foto, di volta in volta, sul mio profilo di Google Plus con il relativo hashtag, in modo da dare maggiore visibilità ai partecipanti, oltre che tenervi aggiornati e facilitare la vostra scelta del vincitore
  4. il concorso avrà la durata di una mese (quindi da oggi con scadenza 18/08/2014)
  5. dal 18/08/2014 fino al 01/09/2014 sarete voi partecipanti (e non) a votare la vostra foto preferita!
  6. potrete dare solo un voto e non a voi stessi (le modalità di votazione vi verranno poi indicate alla scadenza del concorso, quindi il 18/08/2014)
  7. il vincitore sarà premiato con un'intervista che, alla scadenza delle votazioni, pubblicherò in un post a lui/lei dedicato, su Les Petites Folies. Inoltre, la foto vincitrice verrà esposta nella didascalia in alto a destra che trovate sul mio blog, dove ora c'è la mia foto profilo. Se provate a cliccare su di essa, la foto vi manderà direttamente al mio profilo di Google Plus. Bene, lo stesso farò per il vincitore: inserirò il link del suo profilo sulla foto, in modo da regalare anche un pò di visibilità alla persona vincitrice. La foto verrà esposta per un mese.
Spero che quest'iniziativa possa sensibilizzare verso la questione "salvaguardia - ambiente".
E' tempo di prendere provvedimenti: dobbiamo affrettarci perché poi sarà troppo tardi per riparare ai nostri errori!

Mi raccomando, vi invito nuovamente a rispettare il regolamento. Chiunque lo infranga intenzionalmente, sarà eliminato dal concorso. Ripeto nuovamente che dal 18 agosto inizieranno le votazioni: potranno esprimere il loro voto sia i partecipanti al concorso (ma non votare per se stessi), sia tutti gli altri internauti!

Ultima raccomandazione: divertitevi a scattare foto, immersi nella natura!
Sarà anche un'occasione per conservare un bel ricordo nel vostro cuore!

Vi lascio un piccolo contributo musicale, in linea con in mio genere;)


A presto!
Baci baci, 
Jennifer

(Foto del web)

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

giovedì 17 luglio 2014

Vivi...


Vivi.
Come se fosse l'ultimo giorno
e come se ogni giorno fosse eterno. 
Vivi.
Fallo in nome della speranza,
come omaggio alla vita
e per chi ti ha messo al mondo. 
Vivi.
Ringrazia per tutto ciò che hai
perché anche nella miseria,
fin quando avrai motivo di sorridere,
finché avrai qualcuno da proteggere,
sarai sempre ricco.
Vivi.
Fallo per chi non ha potuto,
per chi è volato via troppo presto 
e per chi non c'è più,
diventato angelo in nome della patria o dell'amore verso un'altra persona. 
Vivi.
Per la natura,
perché non c'è nulla di più dolce e perfetto.
Vivi.
Anche quando gli eventi sembrano remarti contro. 
Arriverà anche il tuo momento per essere felice.
Vivi.
Perché fin quando avrai la speranza,
fin quando crederai nella pace e in un sogno,
ci sarà sempre un motivo in più per essere felici!

Buona giornata a tutti!
Jennifer


Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

mercoledì 16 luglio 2014

Quest'estate tutela la natura....dalle tue vacanze!



Il mare è un elemento affascinante e maestoso. Può essere forte e prepotente e dolce e ammaliante al tempo stesso.
Il suo scroscio è rilassante e sembra riportarti ad una fase gestazionale...cadi, cadi...
Ma se guardassimo cosa si nasconde sotto di esso, escluse le meraviglie e i fondali marini, scopriremmo un'amara verità!
Guardate questa foto....
Quest'estate ricorda il rispetto dell'ambiente, dovuto a tutti i luoghi sacri in cui ti rechi in villeggiatura.
Nessuno potrà ridarci indietro ciò che stiamo sprecando e sottovalutatando oggi...

Buona giornata ragazzi!
Condividete è importante:)
Jennifer

(Foto del web)

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

martedì 15 luglio 2014

Pioggia...



- Il vento si alza e l'aria si fa fredda.
La vita, fuori dalla mia grande finestra, sembra fermarsi, come se si stesse preparando al peggio.
Un lampo illumina prepotentemente il cielo, mostrando la sua forza alle altre meraviglie del creato.
Tic, tic, tic.
Le foglie iniziano ad agitarsi, mosse dal vento.
La mia cara altalena sembra unirsi al concerto che sta per iniziare.
La pioggia inizia a scendere, bagnando tutto ciò che trova.
Apro la finestra ed inizio a respirare a pieni polmoni.
Adoro questo profumo e la sensazione che mi regala.
Vivo la mia pace, allontanandomi dai problemi della vita... -

Jennifer

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

venerdì 11 luglio 2014

Visione


Guardate il mondo con occhi diversi. 
Guardatelo con gli occhi degli altri. 
Ponetevi in una nuova prospettiva...scoprirete tante piccole sfaccettature. 
Vi renderete conto che, la stessa persona/oggetto/situazione/luogo, può trasmettervi emozioni diverse.
Vi faccio un esempio: andate in un luogo propizio e godetevi il panorama; se siete sollevati e felici, noterete alcuni aspetti. Se invece siete tristi e pensierosi, ne vedrete altri.
Perché vi dico questo?
Perché, per me, bisognerebbe sempre guardare più volte la stessa persona/oggetto/luogo/situazione. 
Provate a valutare con animo differente e scoprirete che la prima volta avevate limitato il vostro sguardo. 
Potrete scoprire di essere piacevolmente sorpresi... 

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

Sei capace...?


 Sei capace di essere felice per 100 giorni di fila?
Sei capace di sorridere anche nei momenti tristi?
Sei capace di ammirare l'operato degli altri senza provare invidia ma ammirazione?
Sei capace di credere assolutamente nella buona sorte ed avere una visione positiva della vita?

L'uomo, per sua natura, non riesce ad essere mai "sazio" di cio che ha.
Spesso non si riesce ad apprezzare quello che ci circonda, perché non ce ne rendiamo nemmeno conto.
Abbiamo tanto per cui sorridere.
Impariamo ad essere felici per 100 giorni di fila! 

Jennifer

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

Apparenze




A volte le cose non sono come sembrano: talvolta, un'ombra riflessa sul muro, appare molto più grande dell'oggetto/persona che la genera.
Altre volte, una grande stanza buia può essere, in realtà, l'ingresso per un paradiso. 
E ancora, una persona che appare forte ed egoista, potrebbe essere la prima a piangere ogni notte, singhiozzando in silenzio, nel suo letto. 

Ma potrebbe anche succedere che quell'ombra non riveli il falso, che la stanza buia sia senza fine e che la persona sia spregiudicata.

Vedi l'anello di questo raccoglitore?
È semplicemente un anello di un raccoglitore, se guardato dall'alto.

Ma se ci sediamo e iniziamo a guardare da tutte le prospettive possibili, ci rendiamo conto che un semplice anello di metallo, potrebbe essere amore... 

Jennifer

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

lunedì 7 luglio 2014

Farfalla e mare...



Buongiorno a tutti:)

- Lo vedi il mare infinito? Brilla maestoso all'orizzonte, formando meravigliosi giochi di colore che fanno invidia anche ai diamanti più belli.
Libera la sua forza, il suo profumo ed il suo melodico scroscio.
Sei sulla riva e resti immobile, ad ammirare l'intensità di tale bellezza.
Senti sotto i piedi la sabbia fresca, che sta cercando ancora di rubare un pó di calore dai raggi del sole.
Vedi crearsi le onde e portarsi avanti con determinazione fino a sbattere con prepotenza sulla riva.
Prendi una conchiglia e portala all'orecchio, sentirai le dolci storie che il mare può raccontare.
Tu sei quella farfalla, che ammira pensierosa la riva, dubbiosa se prendere il volo o meno.
Sei pronto a partire ma, al tempo stesso, hai qualcosa che ti blocca.
Ma non restare immobile.
Sii come il mare, forte, brillante e determinato. Dimostra la tua forza e få sentire la tua voce. Racconta anche tu le tue dolci storie con suono melodioso.
Spicca il volo farfalla, verso l'orizzonte infinito di possibilità -

Buona giornata a tutti
Jennifer

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved