Translate

domenica 21 settembre 2014

Luce..

"Colui che nelle difficoltà vede la giusta occasione per formare la propria identità, riuscirà a superare le tempeste più lunghe, i mari più impetuosi e le foreste più intricate"

Jennifer

Copyright Les Petites Folies - Di Giovine Jennifer. All rights reserved


martedì 16 settembre 2014

Semplicità


Semplicità è l'arte del saper vivere

La semplicità è l'arte del saper vivere...
Apprezzare ogni giorno anche le piccole cose che riempiono la nostra vita.
Semplicità è sapersi divertire con poco...
Basta un gruppo di persone riunite, che si vogliono bene, per avere la giornata perfetta. 
Semplicità è sincerità...
Non c'è bisogno di costruire un ruolo, come un attore teatrale, e recitarne la parte per plasmare il proprio io.
Semplicemente essere se stessi.
Semplicità è cadere nel fango e non urlare ma riderci su e trascinare con se anche un amico, per divertirsi insieme e tornare un pó bambini...
Semplicità è vivere la giornata come viene...
Non bisogna farsi condizionare dagli impegni che occupano la stragrande maggioranza del nostro tempo ne, tanto meno, dalle persone che cercano di insediarsi nella nostra vita, frugarci dentro e poi scappare con qualche prezioso che gli esce dalla tasca.
Semplicità è sedersi a tavola insieme alla propria famiglia e riunirsi insieme, dimostrando il proprio amore...
Semplicità è non avere limiti: buttarsi da una "rupe" senza pensare a ciò che si deve e dovrebbe fare.
Semplicità è seguire il proprio animo... senza farsi cambiare dagli altri o dalle brutte situazioni... in nessun caso, quando si segue il proprio essere, si sbaglierà...
Semplicità è seguire il proprio cuore...
Anche quando è a terra, in mille pezzi...
Semplicità è felicità...
Perché non avremo pretese, non cercheremo di scalare la montagna più alta senza viveri, non penseremo mai di volare senza aereo o di nuotare, senza gabbia, insieme agli squali.
Semplicità è l'arte del saper vivere

Jennifer


Copyright © Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

giovedì 11 settembre 2014

Scorre...

E scorre il tempo,
scorre.
E l'anima mia s'inquieta.
Sembra sfuggire fra le dita, 
la nostra vita
fatta di eterni momenti e veloci secondi. 
Talvolta ci ritroviamo schiacciati dagli accadimenti,
sembra di non aver più via di fuga.
Ansia sale e il respiro si contrae.
Ma, dobbiamo renderci conto che ogni momento è irripetibile,
che le persone che amiamo non sono eterne, 
e che il paesaggio non si duplicherá mai più allo stesso modo. 
Quindi gioca,
scherza,
ridi,
corri,
insegui i tuoi sogni e lotta contro il tuo destino. 
Non lasciarti trasportare dall'acqua: essa ti porterà dove lei vorrà. 
Siamo noi a decidere il nostro destino; se la situazione non ci sta più comoda allora dobbiamo armarci di forza, pazienza e tanta volontà. 
Fin quando la quotidianità cambierà,
fin quando non avremo la barca per remare
ed il vento nella giusta direzione. 
La vita è fatta di attimi,
dobbiamo saperli cogliere.

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved 

Buona giornata navigatori
Jennifer



lunedì 8 settembre 2014

Ricchezza...



Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

"Non importa quello che possediamo ma il modo in cui sappiamo apprezzarlo"

Il linguaggio segreto dei fiori - Vanessa Diffenbaugh

Buongiorno a tutti:)
Non importa quello che possediamo ma il modo in cui sappiamo apprezzarlo...
Grande verità...
Non è importante accumulare ricchezze materiali...prima o poi tutto si degrada...
Non importa dimostrare di avere ricchezza d'animo...
Essa verrà fuori dalle tue parole, dai tuoi gesti e da i tuoi modi di fare...
Non importa apparire perfetti...
In quanto essere umani siamo imperfetti in costante ricerca di perfezione...
Non importa apparire...
Anche un guscio vuoto si riflette davanti lo specchio...
Non importa dimostrare di essere migliore...
Nessuno è meglio di nessuno; tutti nasciamo uguali, sono le nostre azioni che innalzano o meno il nostro spirito. Quindi, attraverso esse, potrai migliorare te stesso e far sparire i tuoi errori.
Non importa la vendetta...
Tutti soffriamo nella vita, in un modo o nell'altro. Quando qualcuno ci fa del male, volontariamente o involontariamente che sia, la vendetta che ci regala quei cinque minuti di gloria e soddisfazione, ci peserà tutta una vita sulle spalle. Non vendicarti, ci penserà la vita al posto tuo.
Non importano i successi.
Quelli nel vero senso del termine, sono quelli che ti fanno uscire una lacrima per la gioia e fanno sorridere il cuore..

Quindi resta te stesso.
Non cercare di apparire ciò che non sei e verrai amato per il tuo essere.
Non accumulare ricchezze perché anche l'oro, con il tempo, ha bisogno di essere lucidato.
Non vendicarti perché non fa che porti allo stesso livello di chi ti ha fatto soffrire.
Non galleggiare sui tuoi successi: essi sono effimeri.
Ricorda, le cose importanti e che ci rendono ricchi, sono quelle che possono essere racchiuse nel cuore!

Buona giornata a tutti,
Jennifer



venerdì 5 settembre 2014

#Stopallaviolenzasuibambini

GIORNO 1
"Caro diario.
Oggi ho vinto la mia prima partita di calcio. È stato bellissimo: tutti mi urlavano bravo, bravo! La mamma ed il papà erano tra gli spalti; lei piangeva e lui mi applaudiva con fare fiero. Sono stato molto felice.
Siamo tornati a casa e abbiamo fatto una gran cena con i nonni; ho ricevuto anche tanti regali. È stata un'emozione. 
Ora, però, io sono andato nella mia cameretta per raccontarti della mia giornata ma sento mamma e papà discutere tanto. Stanno urlando.
Papà grida per un lettera che ha trovato e mamma piange disperata e dice di non saperne niente. Sento che gli grida "Ti prego calmati non ho fatto niente".
Lui le urla "BUGIARDA" con tale forza che fa tremare le mura della casa. Sento un gran tonfo e poi il silenzio.
Esco dalla mia stanza e vado a vedere cos'é successo.
Aspettami qui..."
...
...
"Eccomi.
"Cos'è successo Alex?"
"Il papá ha picchiato la mamma. Poi ha visto me ed ha tirato uno schiaffo ed un calcio anche me. Mi ha fatto male.
Mi dispiace ma non mi va più di palare.
A domani."

GIORNO 2
"É successo di nuovo a colazione. La mamma aveva preparato solo per me e non rivolgeva la parola al papá. Papá allora si é alzato e mi ha lanciato dietro la tazza del latte..."

GIORNO 4
"Ancora..."

GIORNO 7
"La mamma non si prende piú cura di me.
Passa le giornate a bere e piangere..."

GIORNO 14
"Oggi è stato il giorno peggior..."


Basta. Non ne posso piú di leggere.
Questo ero io, 7 anni fa, quando la mia famiglia mi ha tradito ed ha iniziato a picchiarmi.
Duró 4mesi.
Poi, fortunatamente, la mia santa vicina ha chiamato le forze dell'ordine.
Papá fu arrestato e mamma ricoverata.
Oggi ho 16 anni e vivo con una bellissima famiglia che mi ama.
Voglio farvi un appello: SE VEDETE UNA SITUAZIONE SIMILE A QUELLA CHE HO VISSUTO IO, NON ESITATE A CHIAMARE LE FORZE DELL'ORDINE.
SALVERETE TANTE VITE.
SE STATE VIVENDO UNA SITUAZIONE SIMILE A QUELLA CHE HO VISSUTO IO NON ESITATE A CHIEDERE AIUTO PERCHÈ ESSO ARRIVERÁ E LA TORTURA FINIRÁ, CREDETEMI!

Tante volte mi sono sentito in colpa per non aver detto niente.
Credevo fosse tutta colpa mia.
Adesso mi rendo conto che ero solo un bambino e non potevo fa nulla. 
Oggi sono un piccolo uomo che lotta contro le ingiustizie.
Ti va di lottare al mio fianco?


Ovviamente la storia non è reale ma molto verosimile.
NON RESTIAMO PIÙ A GUARDARE MA AGIAMO, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!
STOP ALLA VIOLENZA SUI BAMBINI!!!

Jennifer

Copyright Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

martedì 2 settembre 2014

"Nel mio mondo ideal..."



Questa storia viene considerata una semplice fiaba per bambini ma non è così; essa in realtà è ricca di simbolismi e spunti di riflessione su cui mi voglio soffermare.

"Alice: Per quanto tempo è per sempre? Bianconiglio: A volte, solo un secondo" (Lewis Carroll)

Il Coniglio Bianco si può considerare unaraldo della Regina di cuori, è proprio lui che apre i cortei annunciando la corte e che presiede al processo al Fante di cuori.
Nella retorica odierna l'immagine del coniglio bianco sta ad indicare un evento inaspettato che porta alla comprensione di una realtà superiore che scardina in un sol colpo le convinzioni di una vita. Seguire il coniglio bianco vuol dire fare attenzione a piccoli eventi apparentemente insignificanti.

Come Alice appena addormentata si accorse di un coniglio in panciotto che correva con un orologio in mano e non si sorprese ma lo seguì incuriosita, così chiunque si incuriosisce alle stranezze può essere trasportato in un altro "Paese delle Meraviglie".
Le citazioni di questa immagine sono numerosissime e in esse spesso il coniglio bianco è citato fuori dal contesto fiabesco. Lepri e conigli sono legati alla vecchia divinità Terra-Madre, al simbolismo dell'acqua fecondatrice e rigeneratrice.

Questa bellissima storia pone fra le sue tematiche fondamentali quella della relatività del tempo e della relatività in generale, questioni affrontate dai più grandi filosofi.
Il tempo è per noi una leva che ci spinge a fare tutto freneticamente e con la fretta di arrivare a conclusione per passare, poi, al prossimo impegno.
L'uomo è diventato schiavo del tempo stesso e, il più delle volte non se ne rende conto.
Se ci sediamo ed iniziamo a riflettere sulle nostre vite e sulla nostra realtà non solo vedremo "il Bianconiglio ma a noi si aprirà quel fatidico mondo incantato fatto si meraviglie".
Alice chiede al suo interlocutore (che per Carroll non è altro che la rappresentazione dell'essere di Alice in forma anziana) "Per quanto tempo è per sempre?" ed il Bianconiglio risponde " A volte, solo un secondo".
È una frase che fa riflettere perché, talvolta, un secondo può durare per sempre (sia in senso positivo che, purtroppo, negativo) e quindi il nostro per sempre può essere racchiuso in un secondo.
Quel secondo in cui abbiamo conosciuto una persona speciale, quel secondo in cui abbiamo compreso qualcosa di importante per le nostre vite, quel secondo in cui abbiamo raggiunto il nostro obiettivo.
Rischiando di essere incoerente penso dovremmo, ogni tanto, abbandonare l'orologio (ovviamente quando gli impegni lo consentono, purtroppo), prendere un momento per noi stessi e dare importanza ad ogni secondo che scandisce la nostra vita. Ci renderemo conto di tante realtà fin'ora a noi sconosciute e potremmo anche capire qual'è stato, o quale dovrà essere, quel secondo della nostra vita che dura o durerà PER SEMPRE.
In questo modo, apprezzeremo anche i più piccoli particolari!

Copyright © 2014 Les Petites Folies by Di Giovine Jennifer. All rights reserved

lunedì 1 settembre 2014

#EcoSosteniamoci - Vincitore



Salve a tutti:)
Dopo un mese di intesa attività ambientale, eccoci finalmente arrivati alla conclusione di questo primo concorso di Les Petites Folies!
Prima di svelarvi il nome della persona vincitrice vorrei fare una premessa.

Innanzitutto ringrazio di cuore coloro che hanno partecipato e che si sono dimostrati sensibili all'argomento che meritano di essere citati e ringraziati di cuore. Li elencherò in ordine di partecipazione al concorso:


  • Morris C.
  • Katy
  • Luca Morabito
  • Annalisa D'Imperio
  • Tiziana M.
  • Viviana Re Fraschini
  • Vittorio D.
  • Roberto Raimondo
Grazie di cuore per avermi sostenuta e per essere vicini alla problematica ambientale che è diventata un'urgenza per tutti noi.
La Terra ha bisogno del nostro aiuto e non possiamo più ignorare quest'urgenza: dobbiamo intervenire ora e tutti insieme... mano per mano, ce la possiamo fare!

E ora....l'atteso nome...il vincitore è:


Complimentoni!!!!

Come previsto dal concorso, sarai protagonista di un'intervista a te dedicata! Inoltre, il tuo progetto verrà esposto, per un mese, sul mio blog ed esso sarà direttamente collegato al tuo profilo!

Grazie di cuore!
Anche se siamo una goccia nel mare, sono lieta di aver collaborato con tutti voi!

Ma, non abbassate la guardia, #EcoSosteniamoci non può finire qui!

A presto con la pubblicazione dell'intervista:)
Baci baci,
Jennifer